matthew-t-rader-WLhmrLXPLv8-unsplash

Generazione che compra, piattaforma che trovi: Little Red Book è oramai il punto di riferimento per gli acquisti della cosiddetta Generation Z, la nuova generazione che guiderà i consumi del Dragone.

I millennials sono un vero esercito di 400 milioni di consumatori che guidano – e guideranno – i consumi del Dragone. Questi giovani, sempre connessi al villaggio globale e divisi tra antichi valori riscoperti, modernità ed orgoglio nazionalistico, sono il cavallo di tiro della Cina 2.0. Tuttavia, generalizzare e parlare di una sola categoria sarebbe un errore. Little Red Book si riferisce infatti ad un target ben preciso, ossia la Generation Z (Gen Z) quei ragazzi nati tra la metà degli anni 90 e inizi anni 2000.
E Little Red Book è dunque il risultato della normale evoluzione dei tempi e del fare business online. Chi sono questi yoking consumers? La Gen Z sono giovani, tecnologicamente esperti che pretendono la consegna in giornata dei loro acquisti. Acquisti che a loro volta avvengono tramite i social network e gli store online. Per avere successo in questo mondo sempre più digitale, è doveroso da parte dei rivenditori capire le aspettative di questa Gen Z. Fondamentale è comprendere i loro gusti e comportamenti, in particolare le loro abitudini social-media e come si differenziano dagli altri millennials.
In Cina, questi giovani ragazzi, hanno delle tendenze d’acquisto decisamente ben delineate, assai diverse rispetto ai “vecchi millennial”.  Circa il 34% di loro ha dichiarato che dopo l’acquisto di un prodotto, pretendono la consegna dello stesso in giornata. E son disposti anche a pagare un surplus per avere subito in mano quanto acquistato. Addirittura un  27% di loro, dichiara di volere consegna immediata entro due ore o mezza giornata. Solo il 22% si dichiara soddisfatto della consegna il giorno successivo. In confronto, i millennial più anziani sono più tolleranti nell’attesa, con il 44% dei clienti i che dicono di essere disposti a sopportare la consegna il giorno successivo.
Little Red Book continua incontrastato la sua ascesa ed è apripista de facto del social e-commerce. I competitor stranieri, fiutando le grandi opportunità,  hanno già cominciato a sondare questo nuovo mercato che, a tutti gli effetti, potrebbe essere anche un grande trampolino di lancio per le eccellenze del Made in Italy.