CO-BRANDING VINCENTI IN CINA:FASHION, ARTE E GUOCHAO

Negli ultimi anni il settore del fashion ha visto l’accrescersi di importanti collaborazioni tra brand che hanno incentivato le vendite e creato molte interactions tra gli utenti. 

I dati riportati dal Global Fashion Paper 2021 sostengono che il numero di collaborazioni è aumentato del 10% rispetto al 2019, e che i prezzi ad esse collegate sono aumentati di 3 volte sempre rispetto lo stesso anno. Per quanto riguarda invece i dati relativi all’anno appena trascorso, si evince che il settore del Fashion è entrato in uno stage di “emonational consumption” trainato dalla GenZ. Questi ultimi infatti preferirebbero i prodotti frutto di collaborazioni tra brand perchè ritenuti più esclusivi e unici. 

Tra le varie collaborazioni che sono nate nel corso degli ultimi mesi ce ne sono alcune che sono state più proficue e d’impatto rispetto ad altre, come ad esempio: Louis Vuitton x Yayoi Kusama, Welly Merck × Dunhuang Art Institute e Li Ning × Bruce Lee. 

Louis Vuitton × Yayoi Kusama

Louis Vuitton noto brand francese è da sempre popolare in tutto il mondo per le sue creazioni che spaziano dalle borse, alle scarpe, alla gioielleria fino ai libri. Il brand francese è presente in Cina da ben 28 anni e ogni anno genera un elevato successo tra giovani e adulti. Alla fine del 2022 ha annunciato la sua collaborazione con l’artista giapponese Yayoi Kusama con la quale ha realizzato una linea unica, un connubio perfetto tra moda e arte che coinvolge sia la clientela femminile che quella maschile. La collezione sarà disponibile da gennaio 2023.

Per pubblicizzare le nuovi creazioni Louis Vuitton si è servita del KOL marketing sui principali social cinesi, lanciando l’hashtag #lvxYayoiKusama che ha generato fin da subito numerose condivisioni, basti pensare che in una sola giornata l’hashtag ha ricevuto ben 220milioni di visualizzazioni su Weibo uno delle principali piattaforme social in Cina.

Welly Merck × Dunhuang Art Institute

Welly Merck è un brand cinese che produce orologi innovativi cercando di inserire all’interno del design dei suo orologi connotazioni culturali legate alla tradizione cinese, si fa promotore del motto “Your own moment”. Il 18 luglio 2022, Welly Merck e il Dunhuang Art Institute con sede in Gansu hanno lanciato la serie di orologi Dunhuang, ispirandosi alla straordinaria cultura di Dunhuang, la collaborazione ha ha dato alla luce degli orologi con elementi culturali cinesi, tra cui il Corridoio Hexi e il paesaggio tipico della zona di Dunhuang, generando entusiasmo tra gli acquirenti. Possiamo definire questa collaborazione un perfetto esempio di Guochao (national trend) in quanto vengono valorizzati sia un brand locale e sia la tradizione. 

Li Ning × Bruce Lee

Al giorno d’oggi il consumatore oltre a guardare la marca del prodotto cerca di trovare in esso anche una componente emozionale, e questo è stato proprio dimostrato dal caso della collaborazione tra Li Ning e la compagnia della famiglia di Bruce Lee. Quest’ultimo è considerato dal pubblico cinese come un vero e proprio caposaldo dell’atletica nazionale, per cui Li Ning ha deciso di lanciare una nuova serie di scarpe dedicate ai praticanti di arti marziali generando un grande ritorno di interesse per il defunto atleta. Inoltre, è stata aggiunta la scritta “BE WATER” sulla lamina di carbonio della pianta del piede destro della scarpa, un omaggio alle famose parole filosofiche di Bruce Lee, in grado di evocare ricordi nei consumatori cinesi e un ottimo effetto ottico.

Queste serie di prodotti frutto di collaborazioni sono un chiaro esempio di quanto il co-branding sia una strategia di marketing che funziona nel Paese del Dragone. Il connubio tra brand e arte, tradizione e nostalgia rappresenta una via da seguire per tutti i brand che vogliono farsi conoscere in Cina e soprattutto per entrare nel cuore dei cinesi.  

 

>> LEGGI ANCHE: IL BOOM DEI POP-UP STORE IN CINA

 

Visita il nostro sito e seguici sui social per rimanere sempre aggiornato. 
Contattaci per scoprire la STRATEGIA di DIGITAL MARKETING più adatta al tuo business: info@oborgroup.net

 

Lascia un commento