“618 SHOPPING FESTIVAL”, GUADAGNI RECORD DOPO SOLE 24 ORE

JD 618

JD accende i riflettori sul “618 Shopping Festival”. Nonostante il blocco dei consumi dovuto alla pandemia, la piattaforma e-commerce di Pechino ha registrato numeri record dopo soli 60 minuti dall’inizio dell’evento. Quali sono le categorie più richieste? Dove puntare sul futuro? Vediamo nel dettaglio. 

 

>>> LEGGI ANCHE: JD.COM LANCIA LA “ONE-HOUR DELIVERY”

 

Cosa è il 618?

Il 618 Shopping Festival è uno degli appuntamenti e-commerce annuali più importanti nel mercato cinese. Oggi è considerato, insieme al Singles Day di Alibaba, uno dei principali shopping festival del mondo digitale del Dragone. Lanciato nel lontano 2010 da JD in concomitanza con la celebrazione del compleanno della piattaforma – 618 si riferisce infatti alla data 6-18 ovvero 18 giugno – nel corso degli anni questo festival dello shopping ha assunto numeri sempre più importanti. 

 

Riuscirà JD a superare i 40 miliardi di fatturato per l’edizione 2020? I presupposti ci sono tutti.

 

Per l’edizione 2020 JD aveva in programma un panel di iniziative anche per celebrare il decennale del suo evento. Tuttavia sebbene la pandemia, ed il relativo blocco dei consumi, abbia cercato di minacciare la riuscita dell’appuntamento, JD ha macinato in un solo giorno numeri da record. 

 

>>> LEGGI ANCHE: E-COMMERCE: JD INTRODUCE FINALMENTE I MINI PROGRAM

 

Come funziona e cosa comprare?

In realtà il 618 Shopping Festival, a differenza di altri appuntamenti simili in occidente come Cyber Monday o Black Friday, si snoda lungo un arco temporale di quasi due settimane dove JD offre ai suoi utenti diverse promozioni o opzioni di acquisto. Spartiacque per l’evento è stata l’edizione 2018 dove la piattaforma ha incassato un totale di circa 22 miliardi di dollari. Un numero ampiamente superato nel 2019 con un netto di 46 miliardi di dollari.

 

>>>LEGGI ANCHE: E-COMMERCE: L’ASSALTO DI JD A PINDUODUO. ARRIVA JINGXI

 

100.000 Brand stranieri approdano al 618

Crescono i consumi dei beni di importazione. Maggiore conoscenza del prodotto, ricerca di qualità e garanzie spingono il consumatore cinese verso prodotti cross-border. Solo nel 2019, stando ai dati dell’Amministrazione generale delle dogane cinesi, i dati che riguardano le vendite al dettaglio delle attività di cross-border e-commerce in Cina hanno raggiunto circa $26,25 miliardi.

 

JD. Going global: Il 618 Shopping Festival si espande al Sud Est Asiatico, nello specifico in Thailandia.

 

Un dato reso possibile anche al cambio del quadro normativo della Repubblica Popolare in materia, che ha facilitato l’accesso al mercato interno di bene di importazione. Facile supporre come l’edizione 2020 sarà sicuramente all’insegna del cross-border. Un dato? Ben 100.000 aziende brand stranieri si sono registrati al 618 shopping festival.

 

Alcuni dati del 618 Shopping Festival 

Dopo un giorno dall’avvio dell’evento di JD, è possibile trarre quale conclusione?

  • Vola il cross-border e-commerce, +500% di vendite in 60 minuti;
  • Prodotti per lo sport e per il ciclismo: +150% in 30 minuti;
  • Crescono i consumi nel settore medicale;
  • Vendite ai supermercati JD, +300% in 10 minuti;
  • Il settore beauty conferma le aspettative, + 500% in 60 minuti;
  • Crescita delle vendite dei prodotti di lusso: + 400% in 60 minuti;
  • +300.000 Live stream nel periodo pre-sales;
  • Crescono i consumi tra i post ’95. Secondo i dati più del 70% delle vendite sono state effettuate dai giovani. Un segno di come le giovani generazioni siano il motore dei consumi in Cina;
  • Going global: il 618 Shopping Festival si espande al Sud Est Asiatico.

 

Visita il nostro sito e seguici sui social per rimanere sempre aggiornato. 
Contattaci per scoprire la STRATEGIA di DIGITAL MARKETING
più adatta al tuo business: info@oborgroup.net

Lascia un commento