Dalla fine di gennaio, la Cina ha vissuto due mesi e mezzo di lockdown nazionale a seguito dello scoppio dell’epidemia di Covid-19.

Secondo uno studio pubblicato da GWI, l’ottimismo riguardo al futuro è elevato. Circa l’85% degli intervistati in Cina pensa che la fine della pandemia possa avvenire entro i prossimi mesi (questo dato è il 35% in UK e il 50% in USA) e che il peggio sia passato. Tuttavia lo scoppio della pandemia ha sicuramente scosso le abitudini dei consumatori. Molti comportamenti da parte degli acquirenti nati durante la quarantena sembrano essersi  oramai radicati nella popolazione.

Andiamo ad analizzare l’attuale situazione in Cina e quali cambiamenti ci sono stati a seguito degli effetti sulla popolazione. 

 

>>> LEGGI ANCHE:CORONAVIRUS, 5 FATTORI CHE RENDERANNO LA CINA PIU’ COMPETITIVA

 

1. Going digital & orgoglio nazionale

Aumento dell’orgoglio nazionale verso i brand domestici. Molti marchi cinesi hanno supportato diverse iniziative lanciate dal governo o da altre organizzazioni per raccolta fondi e risorse contro il Covid-19.

Nonostante le proprie situazioni finanziarie a seguito della pandemia, diversi brand locali hanno fatto donazioni rilevanti, attirando l’attenzione dei media e degli utenti, i quali hanno lanciato diversi hashtags nei social cinesi per evidenziare il loro gesto e supportare tali brand alla fine del lockdown. 

 

Xinhua. Il livestreaming ha visto una crescita vertiginosa durante i mesi del lockdown. Un agricoltore vende i suoi prodotti via Taobao Live

 

Aumento della digitalizzazione dei brand. Secondo lo studio l’86% degli intervistati cinesi sostiene che a seguito del lockdown passa molto più tempo allo smartphone per motivi di svago, acquisti online e lavoro. Per questo motivo, molte aziende sono state spinte a potenziare i propri investimenti nello sviluppo digitale.

 

>>> LEGGI ANCHE: LA SHANGHAI FASHION WEEK DIVENTA DIGITALE GRAZIE AL LIVESTREAMING

 

2. Nielsen: “Il consumatore cinese oggi è più attento alla salute”

Secondo una ricerca pubblicata da Nielsen, la popolazione dà più importanza e attenzione alla propria salute. Coronavirus e consumi, come l’epidemia ha inciso sugli acquisti in Cina? Nielsen ha individuato questi settori: 

  1. Alimentari: l’attenzione del consumatore cinese resterà un focus anche dopo la fine della pandemia. I brand con una forte identità verso l’attenzione alla sicurezza e salute avranno una posizione migliore nel settore.
  2. Fitness: crescita esponenziale dei programmi e applicazioni mobile sugli esercizi homemade e degli attrezzi ginnici.
  3. Smarthome e IoT: insieme a una maggiore attenzione per la propria salute, si evince una propensione al miglioramento dell’ambiente casalingo con l’adozioni di soluzioni tecnologiche a supporto, come apparecchiature contactless e domotica.
  4. Servizi sanitari: le limitate risorse medicali durante la pandemia hanno cambiato le abitudini dei consumatori verso l’utilizzo di portali farmaceutici per l’acquisto online di medicine, e blog di settore di informazione. 

 

>>> LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS, BOOM DI STRUMENTI PER LO SMART WORKING IN CINA

 

3. Non solo smart working

Gli strumenti di smart working e di videochiamata da remoto saranno sempre più adottati e diventeranno una parte importante delle nostre abitudini. La popolazione sarà molto più concentrata riguardo la propria gestione finanziaria. A seguito delle difficoltà nel periodo di lockdown, c’è stata un’impennata di download di applicazioni o strumenti di gestione finanziaria.

 

Nikkei. La Cina ritorna a riaprire le proprie attività produttive

 

Oltre a questa misura di controllo, i cinesi daranno maggiore importanza alla pianificazione delle proprie condizioni di vita e investiranno maggiormente nella finanza e nell’acquisto di immobili. I cittadini cinesi stanno piano piano tornando alle proprie vite, ma le lezioni imparate durante il lockdown rimarranno impresse a lungo.

 

Visita il nostro sito e seguici sui social per rimanere sempre aggiornato.
Contattaci per scoprire la STRATEGIA di DIGITAL MARKETING più adatta al tuo business: info@oborgroup.net