FACEBOOK APRE AL SOCIAL COMMERCE….ANNI DOPO LA CINA!

social commerce scaled

Su Facebook e Instagram arrivano gli Shops, vetrine virtuali che semplificheranno lo shopping tramite le piattaforme di Menlo Park. Lo strumento potrà servire alle piccole e medie imprese per ripartire dopo il lungo periodo di chiusura dovuto alla pandemia. Innovazione? Non esattamente. L’idea di Mark Zuckerberg è arrivata con anni di ritardo rispetto alla Cina. L’ispirazione anche in questo caso, sembra venire dal Dragone.

 

>>> LEGGI ANCHE: SOCIAL COMMERCE: ARRIVA LA “WEIBO MINI SHOP” PLATFORM

 

1. Da Facebook ad Amazon, quando l’Occidente copia la Cina

Se i media occidentali hanno gridato alla rivoluzione, in Cina oramai il social commerce è la normalità. Anzi, sembra che i big name del tech e dell’e-commerce mondiale stiano copiando le tendenze della Repubblica Popolare. Da Facebook ad Amazon, tutti si ispirano al mondo cinese.

 

ALIBABA TO OPEN 3 HEMA STORES IN XIAN IN 2018 |
Uno dei primi cashless store al mondo porta il marchio Alibaba.

 

Se il gigante timonato da Jeff Bezos salutò come una grande rivoluzione l’apertura qualche tempo fa del primo “supermercato intelligente” senza casse, in Cina i “cashless store” sono una realtà sin dal 2016. Per la precisione, i supermercati Hema a marchio Alibaba sono stati i primi a sviluppare questa tecnologia.

 

>>> LEGGI ANCHE: E-COMMERCE GAMIFICATION: COMPRARE DIVERTENDOSI

 

2. Social Commerce di Facebook? Un trend già realtà in Cina da anni

Ed ancora, la funzione “marketplace” di Facebook traeva ispirazione dal modello di e-commerce presentato su WeChat. Peccato che il colosso di Palo Alto abbia aperto e richiuso, con fallimenti alterni, varie forme di commercio online. L’avventura di “marketplace” non la si può certamente iscrivere tra i successi di Facebook. Ed ecco che il social network americano sembra essere corso ai ripari, copiando, ancora una volta, un trend cinese: il Social commerce.

 

Xiaohongshu, nuova piattaforma per gli influencers - Value China
Nato nel 2013, Red è il social su cui puntare in Cina.

 

L’integrazione tra social network e “business online” è alla base del successo di “social commerce platform” come Little Red Book,小红书. Prendendo in esame RED, il segreto di questo “social e-commerce” è riassumibile in tre punti: marketing attraverso passaparola, analisi dei big data e consigli personalizzati. Non c’è modo migliore di aumentare il tasso di conversione che attraverso il passaparola degli utenti reali, con i loro post e i loro commenti.

 

>>> LEGGI ANCHE: IL “SOCIAL E-COMMERCE” PORTA LA FIRMA DI LITTLE RED BOOK IN CINA

 

3. E-commerce in Cina? La GenZ usa il social commerce

Come sappiamo i millennials sono un vero esercito di 500 milioni di consumatori che guidano – e guideranno – i consumi del Dragone. Questi giovani, sempre connessi al villaggio globale e divisi tra antichi valori riscoperti, modernità ed orgoglio nazionalistico, sono il cavallo di tiro della Cina 2.0. Tuttavia non possiamo generalizzare e parlare solo di una categoria. Little Red Book si riferisce infatti ad un target ben preciso, ossia la Generation Z (GenZ) quei ragazzi nati tra la metà degli anni 90 e inizi anni 2000.

 

China's GenZ are Changing the Future of Apps - Melanie Mohr - Medium
Comprare attraverso i social? I giovani cinesi lo fanno già da anni.

 

E Little Red Book è dunque il risultato della normale evoluzione dei tempi e del fare business online. La GenZ sono giovani, tecnologicamente esperti che pretendono la consegna in giornata dei loro acquisti. Acquisti che a loro volta avvengono tramite i social network e gli store online.

C’è ora da chiedersi se Facebook riuscirà ad avere successo con i suoi Shops. Il mondo digitale occidentale è decisamente diverso rispetto a quello orientale, ma una cosa è certa: oggigiorno i big tech ad Ovest del mondo sembrano rincorrere, non solo tecnologicamente, ciò che accade nell’Estremo Oriente. Che sia arrivato il momento di cedere il passo?

 

 

Visita il nostro sito e seguici sui social per rimanere sempre aggiornato. 
Contattaci per scoprire la STRATEGIA di DIGITAL MARKETING
più adatta al tuo business: info@oborgroup.net

Lascia un commento